Condividi

MyBusyMeal porta in tavola gli affari con Connexia

Connexia ha curato il lancio in Italia di MyBusyMeal, la prima piattaforma geolocalizzata di social dining professionale che favorisce nuovi incontri tra professionisti sfruttando la pausa pranzo, l’aperitivo o la cena in un’ottica 2.0, con un piano di comunicazione integrato di PR e Digital PR.

MyBusyMeal, disponibile in 5 lingue (italiano, inglese, francese, tedesco e spagnolo), e fruibile da pc, tablet e smartphone, è l’evoluzione dei tradizionali social network professionali: da un elenco di contatti in rete a veri e propri incontri conviviali finalizzati allo scambio di idee e alla realizzazione di sinergie lavorative e progetti innovativi.

Sono le idee il cuore del concept di MyBusyMeal, nato dall’idea dei co-fondatori Fabien e Sébastien Carraro, due fratelli francesi di origine italiana, che ha già riscosso grande interesse anche da parte dei più importanti quotidiani nazionali e che si appresta ad affermarsi nel panorama dei social network professionali.

“Dopo diversi incontri con altre agenzie, anche internazionali, abbiamo deciso di affidarci a Connexia, non solo per la sua expertise nell’ambito della comunicazione sul territorio italiano, ma anche perché condivide il progetto e la sfida di MyBusyMeal: diventare il primo sito di social dining professionale in Europa nel 2014.” – ha dichiarato Sébastien Carraro, co-fondatore di MyBusyMeal – “Abbiamo lavorato con un team che ha subito capito le nostre esigenze e la nostra realtà di start-up: MyBusyMeal aveva bisogno di una struttura che condividesse le nostre idee e le trasmettesse ai media e al grande pubblico. Continuiamo oggi a lavorare con Connexia per diffondere questo nuovo strumento e questa visione. La prossima sfida? Contattare Richard Branson e invitarlo ad un BusyMeal!”

A sole tre settimane dal lancio in Italia, le iscrizioni al sito MyBusyMeal sono cresciute in maniera esponenziale arrivando a contare oltre 1.364 BusyPeople italiani. Un ottimo risultato e soprattutto una dinamica stimolante che ha influenzato positivamente anche gli altri Paesi in tutto il mondo,  superando i 2.600 iscritti in più di 60 nazioni. Ad oggi sono stati organizzati in totale 61 BusyMeal, di cui 33 sul territorio italiano, e si sono iscritti 87 BusyPartners (locali, ristoranti, bar dove organizzare i BusyMeal), di cui 48 solo in Italia.